Paura di amare. Come affrontarla e superarla?

Più o meno apertamente o segretamente tutti vorremmo nella nostra vita una bella storia d’amore. Innamorarsi resta sempre uno dei più belli eventi che ci possano capitare e, come tale, la paura di amare o la paura di non essere amati è una delle tante paure che un essere umano può trovarsi a dovere fronteggiare.

Come mai si ha paura d’amare?

Gli esatti fattori scatenanti non sono sempre facilmente identificabili.
Ad esempio, dopo una profonda delusione amorosa una persona potrebbe riscontrare difficoltà ad abbandonarsi ad un’altra storia anche a distanza di tempo: in questo caso la “paura d’amare” potrebbe essere una difesa messa in atto dalla persona con l’obiettivo di proteggersi da un’eventuale altra sofferenza.
Anche aver vissuto in un ambiente familiare ipercritico e molto giudicante potrebbe far aumentare la paura di essere rifiutati o abbandonati, portando la persona a fuggire in situazioni in cui c’è la possibilità di amare ed essere amati per il terrore di essere lasciata e abbandonata.
Può anche capitare che una persona tenda ad evitare del tutto le relazioni concentrandosi esclusivamente su altre aree della vita, accanendosi sul lavoro o dedicando spazio e tempo soltanto agli amici.
Molto spesso alla base di tutto c’è la mancanza fiducia in te stesso

Come puoi notare, la realtà è che non si ha paura dell’amore, ma si ha paura delle conseguenze dell’amore. Si ha paura di soffrire per non poter gestire le proprie emozioni e le situazioni che ne derivano.

Come posso fare per non avere più paura di amare?

Innanzitutto, non anticipare gli eventi che potrebbero succedere con la persona che stai frequentando.
Attenzione al dialogo interiore. Ti capita di pensare “incontro sempre la persona sbagliata”? Chiediti se non hai fatto in modo che le storie avessero tutte la stessa sorte, anticipando gli eventi o facendo in modo che le “profezie” sulle tue storie si avverassero. Se diamo sempre la possibilità alle nostre paure di suggestionarci, quelle troveranno sempre la porta aperta!
Cerca di evitare di fare paragoni con la storia precedente: se quella storia è finita male, non è detto che anche questa andrà nello stesso modo.
Non vivere di aspettative; abbiamo paura di rimanere delusi dagli altri ma il problema della delusione sono le nostre pretese. Si ha paura di amare perché si teme di non ricevere quello che desideriamo.
Se ci si continua a illudere che la nostra felicità dipenda da cosa fanno gli altri, avremo sempre troppe pretese verso l’esterno, con alta possibilità di restare delusi e soffrire.
In questo modo è normale, inevitabile, avere paura di amare.

Un buon modo per affrontare la paura è…affrontarla!
Il primo passo è come sempre la consapevolezza: per affrontare le proprie paure bisogna prima riconoscere di averle.
Chiedere aiuto è il primo passo per iniziare ad affrontare la paura d’amare.

Capire l’origine delle ferite e imparare a risanarle può permetterci di riscoprire quanto può esser positivo per viver meglio, aprirsi (o riaprirsi) alle relazioni affettive, concedendosi il lusso di rischiare di essere felici.

A volte è sufficiente cambiare il modo di guardare il problema per trovare una soluzione.

📩 Se vuoi restare aggiornato sugli articoli, eventi, promo e consigli iscriviti alla Newsletter mensile.📩
È gratis e farlo è semplicissimo, basta completare il form al link http://bit.ly/39hlnoE

Giovanna Visigalli

Giovanna Visigalli

Esperta di Coaching, Meditazione Mindfulness, Abitudini e Crescita Personale. Autrice di e-book, creatrice di training e corsi di formazione online e dal vivo. CEO di Coaching Experience. Specializzata in "cambia-menti" e ottimizzazione delle performances. Il mio lavoro è portare le persone a raggiungere risultati di eccellenza in ambito sportivo, personale e lavorativo.

Articolo successivoRead more articles

Lascia un commento