fbpx

Perché seguire un corso di Mindfulness?

Se qualcuno dovesse chiedermi un consiglio, uno solo, per stare meglio, io gli risponderei di praticare la mindfulness.

Come puoi portare calma, pace e serenità nel mezzo di una vita sempre più caotica e stressante?
La risposta è semplice, anche se non sempre agevole da mettere in pratica: imparando ad essere presente.

Io ho iniziato ad interessarmi di mindfulness e a sperimentarla quotidianamente circa due anni fa.
Non sto dicendo che la mindfulness fa miracoli, intendiamoci, ma ci rende più consapevoli, ci aiuta a capire meglio alcuni nostri meccanismi, a cogliere alcuni pensieri nel momento in cui sorgono, a valutare nuove prospettive e ad essere più presenti nel qui ed ora.

Quando chiedo alle persone che conosco cosa davvero impedisce loro di avere una giornata serena e tranquilla, le risposte più frequenti sono il lavoro e gli impegni in generale, i pensieri e le preoccupazioni, le troppe cose da fare tutte insieme, la mancanza di controllo, le interruzioni e distrazioni e altro ancora.

Se fai attenzione, tutti i problemi sopra menzionati, sono tutti frutto della tua mente.

Certo, ci sono delle forze esterne che inevitabilmente intervengono: un lavoro incontrollabile, lo stress, il comportamento altrui, gli innumerevoli contrattempi, e così via.

Ma l’aspetto cruciale è il modo in cui la nostra mente gestisce queste forze esterne.

Se sei completamente presente, le forze esterne non rappresentano più un problema, semplicemente perché in questo preciso istante ci sei soltanto tu e l’attività o la persona a cui ti stai dedicando, non ci sono più milioni di altre cose di cui preoccuparsi.

Perché è importante praticare la mindfulness?

Ci sono talmente tanti buoni motivi per praticare la mindfulness che non saprei nemmeno da dove iniziare. Questo è solo un elenco parziale dei benefici rilevati scientificamente associati a tale pratica.

  1. Riduce lo stress, l’ansia, l’insonnia e le emozioni distruttive.
  2. Potenzia il sistema immunitario, aumenta l’energia e il senso di benessere.
  3. Amplifica l’intelligenza emotiva, sociale, la compassione e aiuta a migliorare le relazioni.
  4. Acuisce la memoria, aiuta a sviluppare un pensiero più lucido e rende più efficienti nel lavoro.

Essere presente diventa, dunque, una via per affrontare e gestire problemi, interruzioni, distrazioni, ogni fattore potenzialmente in grado di causarci stress.
Essere presente fa sì che tutto il resto svanisca, lasciandoci la possibilità di dedicarci esclusivamente a ciò che abbiamo di fronte in quel momento.

Per concludere.

La mindfulness è una delle discipline più benefiche che puoi praticare. Ti aiuta a combattere lo stress, ti rende più sano, sereno e capace di affrontare le vicissitudini della vita in un modo più stabile ed equilibrato. E’ l’antidoto contro la nevrosi del mondo moderno.

Ovviamente, ci vogliono costanza ed esercizio ma anche un impegno giornaliero minimo può fare la differenza.

Quanto sei consapevole?

Prova il test MAAS, Mindful Attention Awareness Scale, ideato da Kirk Warren Brown del dipartimento di Psicologia della Commonwhealth University della Virginia per capire meglio cosa s’intende per Mindfulness e quanto sei consapevole durante la giornata.
Esegui il test.

Se sei interessato ai benefici della mindfulness, non posso che consigliarti di cuore il bellissimo libro di di Jon Kabat-Zinn “Mindfulness per principianti

Se siamo vicini di casa puoi iscrivervi ad uno dei miei corsi di Mindfulness.
Contattami per avere maggiori informazioni.

One thought on “Perché seguire un corso di Mindfulness?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *