Intelligenza emotiva e sport

L’Intelligenza Emotiva è stata studiata, in modo specifico nello sport, per verificarne la relazione con la prestazione sportiva, le emozioni, le risposte allo stress, le abilità mentali, la coesione di squadra e la motivazione.

Nella gestione del rapporto mente-corpo-ambiente dell’atleta sportivo l’intelligenza emotiva riveste un’importanza fondamentale.

Molte discipline sportive richiedono una particolare armonia tra il “sentire” se stessi e gli altri (avversari o compagni) ed il “decidere razionalmente” un gesto tecnico o una strategia tattica, il tutto molto rapidamente, cosa che genera picchi di stress. 

Ogni atleta sa che le proprie emozioni influenzano la performance o il gesto tecnico. Saper riconoscere ed adattare le proprie emozioni alle prestazioni sportive, identificando pensieri ed emozioni disfunzionali, rimodulandoli a beneficio della prestazione, risulta importante.

Lavorare sull’autoconsapevolezza è il primo passo, poiché́ migliore sarà̀ la consapevolezza di sé e maggiori risorse individuali si avranno a disposizione per fronteggiare situazioni di incertezze in un determinato momento sportivo o di vita. 

Conoscere se stesso, autoregolare le emozioni, automotivarsi, godere di adeguate abilità sociali ed empatia sono strumenti che ogni sportivo controlla in misura maggiore o minore.

Benefici dell’intelligenza emotiva nello sport

I benefici dell’intelligenza emotiva nello sport possono così essere riassunti:

  • Livello emotivo. Migliora il raggiungimento degli obiettivi, la competitività, l’identificazione di valori sportivi e personali, l’autovalorizzazione, il lavoro di squadra, la leadership, l’empatia, il controllo delle reazioni ed emozioni negative.
  • Livello fisico. Aiuta a sapersi organizzare, a non ossessionarsi con lo sport, a tenere momenti di riposo, a gestire meglio il tempo e a creare adeguate abitudini alimentari.
  • Livello sociale. Migliora la relazione con la squadra, gli allenatori, i preparatori, i fisioterapisti, etc.
  • Livello razionale. Aiuta a imparare come funziona il gioco, gli aspetti tecnici e tattici.

Inoltre, molti strumenti condivisi dall’intelligenza emotiva e lo sport hanno una caratteristica principale, ovvero sono applicabili anche e soprattutto nella vita quotidiana.

Un allenatore dotato di Intelligenza Emotiva e, quindi, della capacità di capire e di metter a proprio agio gli atleti risulta un valido collaboratore per un qualsiasi sistema sportivo.

I club, le federazioni e gli allenatori assumono sempre più spesso professionisti che impartiscono tali tecniche agli atleti al fine di migliorarne il rendimento.

“Le persone competenti sul piano emozionale – quelle che sanno controllare i propri sentimenti, leggere quelli degli altri e trattarli efficacemente – si trovano avvantaggiate in tutti i campi della vita,” (Daniel Goleman)

Giovanna Visigalli

Esperta di Coaching, Meditazione Mindfulness, Abitudini e Crescita Personale. Autrice di e-book, creatrice di training e corsi di formazione online e dal vivo. CEO di Coaching Experience. Specializzata in "cambia-menti" e ottimizzazione delle performances. Il mio lavoro è portare le persone a raggiungere risultati di eccellenza in ambito sportivo, personale e lavorativo.

Lascia un commento