Scopri come accettare te stesso ed essere più forte

Chi non ha mai desiderato vivere una realtà diversa da quella in cui si trova? O non ha mai commesso errori? O non si è mai risentito del comportamento o dello stile di vita di un’altra persona?

Nella vita ci troviamo spesso in situazioni che immaginavamo o speravamo andassero diversamente.

Accettare quello che non possiamo cambiare è di vitale importanza per andare avanti e vivere serenamente la nostra vitaDi fronte a qualsiasi circostanza che ci faccia star male, valutiamo se possiamo fare qualcosa per risolverla o cambiarla.

Se non riusciamo ad immaginare un piano di azione per migliorare la nostra vita, cioè, non possiamo fare nulla per cambiare la situazione, per andare avanti è necessario accettare la realtà così com’è, altrimenti soffriremo più del necessario.

Lottare contro una realtà immobile ed immutabile comporta un’inutile e dolorosa perdita di tempo e di energie.

Cosa vuol dire accettarsi.

Accettare te stesso vuol dire semplicemente stare dalla tua parte, prendendo un impegno con te stesso, quello di stare bene con te stesso nonostante tutto ciò che di te non ti piace veramente.
Questo implica l’assenza di antagonismo con te stesso ovvero tu sei il tuo migliore alleato, non il tuo peggior nemico. Se ti accetti, imparerai a combattere per difendere te stesso e per star bene.
Spesso la domanda che mi fanno è “Accettarmi equivale ad essere egoista?” In parte si, si tratta però di un egoismo positivo e costruttivo, quello che ti fa star bene e vivere bene, in armonia con te stesso e con gli altri.
L’egoismo insito nell’accettazione di te stesso implica il voler fermamente lottare per difendere il tuo diritto alla felicità, senza arrenderti. In questo senso dovrai essere egoista, dovrai combattere con tutte le tue forze per conquistare l’accettazione e per difenderla da tutto ciò che tenterà di scardinarla.
Sii egoista allora!

Accettazione ed Autostima

Accettarsi è fondamentale per avere una buona autostima e per essere più forti. 
L’accettazione è non a caso tra i pilastri dell’Autostima studiati e descritti dallo psicologo e psicoterapeuta statunitense Nathaniel Branden (1930 – 2014) nel suo libro “I sei pilastri dell’Autostima”.
Se non ti accetti rischi di vivere in modo passivo, di subire la vita e di operare dei cambiamenti nella tua vita. Se non ti accetti, rifiuti automaticamente la consapevolezza di ciò che sei e fai.
Come puoi attuare un cambiamento se non sai vedere chiaramente e consapevolmente ciò che sei e che fai?
Ma non tutto è perduto, ricorda che l’Autostima può essere allenata, al fine di aumentarla.
Leggi anche l’articolo “Come sviluppare l’autostima” oppure partecipa al corso online proprio sull’autostima.

Come allenare l’accettazione di sè nel quotidiano

Ecco alcuni suggerimenti per fare un po’ di pratica nella vita di tutti i giorni.

  1. Guarda in faccia la realtà

Il primo passo per imparare ad accettarti è questo: guarda in faccia la realtà!
Guardati come se fosse la prima volta e prendi atto di ciò che non riesci ad accettare e attribuiscigli un nome.
Le domande che potrebbero aiutarti sono: riesco ad individuare con precisione cosa non accetto? Sono situazioni, emozioni, pensieri?

  • Attenzione al focus

Capita a volte di concentrarsi solo su ciò che non funziona e questo non rafforzerà la percezione negativa delle cose. Tipo “Capitano tutte a me” o “Non ne faccio mai una giusta.
In questo caso è bene spostare l’attenzione sui tuoi punti di forza, su ciò che “funziona”.
Le domande che potrebbero aiutarti sono: quali sono le caratteristiche che mi contraddistinguono?
Quali sono quelle che mi rendono speciale? 

  • Lascia andare il controllo

Il voler controllare ciò su cui non abbiamo alcun potere, voler cambiare ciò che non può essere cambiato è l’esatto contrario di accettare.
Le domande che potrebbero aiutarti sono: su cosa mi sto aggrappando, cosa non riesco a lasciare?

  • Vale la pena di agire?

Agisci solo su ciò che è davvero importante per te; se è necessario e nelle tue possibilità, cambia, scegli se e come aggiustare il tiro e questo potrebbe voler dire anche sotterrare l’ascia di guerra.
Le domande che potrebbero aiutarti sono: per chi lo sto facendo, per me o per gli altri?

  • Sii grata

Impara a parlare a te stessa come se ti stessi rivolgendo alla persona che ami di più al mondo. 
Sospendi il giudizio, concentrati sui tuoi successi, celebrali e trova tutti i giorni qualcosa per cui essere grata, soprattutto a te stessa. Impara ad accettarti per come sei e per quel che fai, ogni giorno.
Le domande che potrebbero aiutarti sono: che parole e che tono uso per descrivermi? Come scelgo di volermi bene oggi? Per cosa posso essere grata?

Il tuo futuro è nelle tue mani

Accetta la realtà e fai qualcosa di costruttivo per uscire da ciò che ti rende infelice. Non può andare sempre tutto bene e non tutte le persone sono uguali, per questo l’accettazione sarà la tua migliore alleata contro una vita stressante.

Apri la mente a nuovi orizzonti e ricorda che, anche se la tua vita non è come l’hai desiderata, può esserlo in futuro se semini bene nel presente.

Tutti abbiamo il potere di indirizzare e cambiare la nostra vita. Non dimenticare che un piccolo passo, una piccola azione, diventeranno qualcosa di grande e importante nel vostro futuro.

Il Coaching piò aiutarti efficacemente in questo processo così importante. Contattamiinsieme decideremo il percorso più adatto a te!

Se vuoi restare aggiornato sugli articoli, eventi, promo e consigli iscriviti alla Newsletter mensile.  

È gratis e farlo è semplicissimo, basta completare il form al link http://bit.ly/39hlnoE

Giovanna Visigalli

Giovanna Visigalli

Esperta di Coaching, Meditazione Mindfulness, Abitudini e Crescita Personale. Autrice di e-book, creatrice di training e corsi di formazione online e dal vivo. CEO di Coaching Experience. Specializzata in "cambia-menti" e ottimizzazione delle performances. Il mio lavoro è portare le persone a raggiungere risultati di eccellenza in ambito sportivo, personale e lavorativo.

Lascia un commento